AuthorStefyGourmet
DifficultyIntermediate

Le Zeppole di San Giuseppe furono inventate da un gastronomo napoletano, Ippolito Cavalcanti, Duca di Buonvicino.
Un tempo a S. Giuseppe, patrono dei falegnami, si festeggiava la loro festa e venivano messi in vendita tutti i tipi di giocattoli di legno. Tutti i bambini ne riceveva in dono dai genitori qualcuno. Oggi invece, dal 1968, da quando cioè il giorno di S. Giuseppe è stato decretato festa del Papà, il 19 marzo sono i figli a fare regali ai padri. E quale regalo migliore di una zeppola preparata artigianalmente in casa? Ecco la ricetta!

Yields40 Servings
Prep Time20 minsCook Time45 minsTotal Time1 hr 5 mins

Per la Crema Pasticcera
Per la Pasta Choux
Per la farcitura

1

La prima cosa da fare è preparare la crema pasticcera, in modo che abbia il tempo di raffreddare in frigorifero.
Montiamo bene i tuorli con zucchero e aromi e nel frattempo scaldiamo il latte.
Uniamo ai tuorli la farina e poco latte di quello che stiamo scaldando, mescolando bene.
Uniamo quasi tutto il latte ai tuorli, giriamo bene e poi trasferiamo tutto sul restante latte e portiamo a bollore.
Giriamo bene mentre cuoce, per almeno 5minuti, controllando che non bruci, senza mai allontanarsi.
Trasferiamo in una bull e copriamo con una pellicola a contatto. Facciamo raffreddare a temperatura ambiente e poi in frigorifero. Potrebbe essere utile prepararla il giorno prima.

2

Ora possiamo dedicarci alla pasta choux per le zeppole.
Tiriamo fuori le uova dal frigorifero, ci serviranno a temperatura ambiente.
Pesiamo il burro, lo tagliamo a pezzetti e teniamo da parte.
Portiamo l'acqua ed ebollizione e quando inizierà a bollire versiamo il burro, senza girare mai.
Nell'attesa che sciolga, pesiamo la farina (W200-240) e la teniamo da parte.
Prepariamo la tasca da pasticceria ed inseriamo già la sua bocchetta, deve essere larga a 5 o 6 punte, come vedrete in foto.

3

Non appena il burro si sarà sciolto, prendiamo un cucchiaio di legno lungo e versiamo la farina di colpo nella pentola e mescoliamo rapidamente ed in modo energico.
Il composto inizierà a solidificare, abbassiamo la fiamma e continuiamo a girare energicamente facendo cuocere circa 5minuti, prestando attenzione al fuoco.

4

Trasferiamo il composto in una terrina e lasciamo raffreddare bene.
Occorreranno circa 15minuti, ma ogni tanto va rimestato per aiutarlo a freddare sia sotto che sopra.
Accendiamo il forno a 180°
Quando l'impasto sarà tiepido e non lo vediamo più fumare, possiamo iniziare ad incorporare le uova, una per volta, impastando con le mani per comodità.
Inserire il secondo uovo e via discorrendo le altre solo quando l'uovo sarà completamente amalgamato.

5

Quando avremo inserito tutte le uova, avremo ottenuto un composto morbido e corposo.
Prendiamo la teglia rigata e vi appoggiamo sopra il tappetino microforato.
Trasferiamo il composto dentro la tasca e iniziamo a fare i giri.

6

Per vedere come si creano i giri, guardare il video che trovate a fondo ricetta.
Infornare a forno statico 180° per 40 minuti e altri 10 minuti a forno lievemente aperto.
Questo passaggio è FONDAMENTALE affinchè asciughino e perdano quell'umidità che ne favorirebbe una consistenza molle che NON vogliamo!

7

Dovranno risultare molto dorate in superficie.
Lasciare le zeppole dentro il forno ancora 10 minuti prima di estrarle, per essere sicuri che abbiano la giusta consistenza.
Farcirle da fredde!

External Products

Ingredients

Per la Crema Pasticcera
Per la Pasta Choux
Per la farcitura

Directions

1

La prima cosa da fare è preparare la crema pasticcera, in modo che abbia il tempo di raffreddare in frigorifero.
Montiamo bene i tuorli con zucchero e aromi e nel frattempo scaldiamo il latte.
Uniamo ai tuorli la farina e poco latte di quello che stiamo scaldando, mescolando bene.
Uniamo quasi tutto il latte ai tuorli, giriamo bene e poi trasferiamo tutto sul restante latte e portiamo a bollore.
Giriamo bene mentre cuoce, per almeno 5minuti, controllando che non bruci, senza mai allontanarsi.
Trasferiamo in una bull e copriamo con una pellicola a contatto. Facciamo raffreddare a temperatura ambiente e poi in frigorifero. Potrebbe essere utile prepararla il giorno prima.

2

Ora possiamo dedicarci alla pasta choux per le zeppole.
Tiriamo fuori le uova dal frigorifero, ci serviranno a temperatura ambiente.
Pesiamo il burro, lo tagliamo a pezzetti e teniamo da parte.
Portiamo l'acqua ed ebollizione e quando inizierà a bollire versiamo il burro, senza girare mai.
Nell'attesa che sciolga, pesiamo la farina (W200-240) e la teniamo da parte.
Prepariamo la tasca da pasticceria ed inseriamo già la sua bocchetta, deve essere larga a 5 o 6 punte, come vedrete in foto.

3

Non appena il burro si sarà sciolto, prendiamo un cucchiaio di legno lungo e versiamo la farina di colpo nella pentola e mescoliamo rapidamente ed in modo energico.
Il composto inizierà a solidificare, abbassiamo la fiamma e continuiamo a girare energicamente facendo cuocere circa 5minuti, prestando attenzione al fuoco.

4

Trasferiamo il composto in una terrina e lasciamo raffreddare bene.
Occorreranno circa 15minuti, ma ogni tanto va rimestato per aiutarlo a freddare sia sotto che sopra.
Accendiamo il forno a 180°
Quando l'impasto sarà tiepido e non lo vediamo più fumare, possiamo iniziare ad incorporare le uova, una per volta, impastando con le mani per comodità.
Inserire il secondo uovo e via discorrendo le altre solo quando l'uovo sarà completamente amalgamato.

5

Quando avremo inserito tutte le uova, avremo ottenuto un composto morbido e corposo.
Prendiamo la teglia rigata e vi appoggiamo sopra il tappetino microforato.
Trasferiamo il composto dentro la tasca e iniziamo a fare i giri.

6

Per vedere come si creano i giri, guardare il video che trovate a fondo ricetta.
Infornare a forno statico 180° per 40 minuti e altri 10 minuti a forno lievemente aperto.
Questo passaggio è FONDAMENTALE affinchè asciughino e perdano quell'umidità che ne favorirebbe una consistenza molle che NON vogliamo!

7

Dovranno risultare molto dorate in superficie.
Lasciare le zeppole dentro il forno ancora 10 minuti prima di estrarle, per essere sicuri che abbiano la giusta consistenza.
Farcirle da fredde!

Zeppole di San Giuseppe